Come e perché pulire i condizionatori

356
pulire i condizionatori
Hosting wordpress a 1€ Hualma

Per pulire i condizionatori di casa è necessario fare alcune premesse affinché tutto fili liscio e senza problematiche. La prima premessa da fare è che questo lavoro non richiede molto tempo ma va fatto con estrema cautela ed attenzione, anche i tecnici specializzati agiscono con estrema cura. Altra cosa importantissima da sapere è che se si dispone di un modello che sfrutta una potenza maggiore o uguale a 12KW ed alimentato con gas R32 non è possibile procedere con alcun intervento e bisogna obbligatoriamente affidarsi ad un esperto.

Visto che si tratta di un’operazione che richiede poco tempo ed è anche abbastanza semplice è consigliabile aggiungerla a quelle che sono le pulizie mensili, in modo da avere un condizionatore sempre efficiente.

Procediamo con la pulizia del condizionatore

Bisogna munirsi di un tre piedi o una scala in base all’altezza del condizionatore , utilizzare una comune aspirapolvere dotata possibilmente di estensione esterna uno strofinaccio umido per la rimozione della polvere ed un paio di guanti da lavoro, utilissimi per proteggere le mani dalle lamelle interne.
Se si vuole raggiungere un buon risultato per pulire i condizionatori bisogna farlo con prodotti di qualità altrimenti non solo si rischia di perdere tutto il lavoro fatto ma addirittura di peggiorare la situazione. Tra i prodotti che vi sono in commercio vi consigliamo di utilizzare ClinAir detergente disinfettante universale per condizionatori, essendo esso uno dei detergenti migliori che vengono utilizzati per questo genere di riparazioni, ideale per la pulizia dei filtri che delle batterie dei condizionatori d´aria.

Come tutti sanno il condizionatore è composto sia da una parte interna che da una esterna, quest’ultima può essere anche pulita con acqua corrente e pio asciugata con un panno per rimuovere facilmente tutti i residui polverosi accumulati nel tempo. Dopo di che bisogna spostare l’attenzione sulla cellula interna all’appartamento per procedere alla pulizia dei filtri.

Individuare il filtro è davvero un gioco da ragazzi, infatti esso viene collocato in corrispondenza del bocchettone che emette l’aria. Prima di cimentarsi con una buona pulizia è consigliabile eliminare tutti i residui di polvere con un pennello e poi procedere con l’estrazione del filtro, questo va depositato lavato con estrema attenzione sotto acqua corrente per eliminare totalmente la polvere.
Adesso bisogna prendere il flacone di ClinAir ed agitarlo, dopo di che sarò possibile applicarlo sull’intera superficie del filtro ed aspettare dieci minuti prima prima di procedere con un ulteriore risciacquo che vi permetterà di avere un filtro pulito ed igienizzato.

In fin dei conti il lavoro per pulire i condizionatori dovrebbe essere terminato ma a volte, sopratutto se è passato molto tempo dall’ultima pulizia bisogna intervenire anche sulla ventola del condizionatore stesso. Si tratta di una componente che spesso e volentieri viene trascurata ma che è di vitale importanza in quanto se molto sporca impedisce il corretto funzionamento di tutto l’impianto. La pulizia di quest’ultima va fatta a secco con un pennello o un panno asciutto, in questo modo si disporrà di un condizionatore completamente pulito e funzionante.

Quando pulire i condizionatori

Questo dipende dalle modalità di utilizzo, ad esempio se si dispone di un modello che genera sia aria calda che fredda e viene utilizzato tutto l’anno, pulire i condizionatori almeno ogni 60 giorni è la cosa giusta da fare. Invece se questi vengono utilizzati solo nel periodo estivo occorre pulirli prima dell’accensione e dopo l’ultimo utilizzo anche se una pulizia nel periodo intermedio è comunque raccomandata.
Questa operazione di pulizia è strettamente necessaria per purificare l’aria, ridurre drasticamente i batteri e la presenza fastidiosa della polvere.

Hosting wordpress a 1€ Hualma