Verso la mobilità sostenibile: informazioni sulle automobili 100% elettriche

262
mobilità sostenibile

Negli ultimi anni il numero di automobili elettriche che si possono incontrare nel traffico delle nostre strade è decisamente aumentato. Si riconoscono facilmente, perché sono prive di marmitta e sono estremamente silenziose. Hanno un gran numero di pregi, tali da attirare automobilisti di ogni età. Sono molti coloro che scelgono di acquistare una nuova auto elettrica con lo scopo sia di ridurre i propri consumi, sia di rispettare l’ambiente con delle vetture eco-friendly.

Se volete saperne di più su questi modelli continuate a leggere. Troverete tutte le principali informazioni per fare i primi passi nel settore della mobilità sostenibile.

Un motore silenzioso

Spesso chi si avvicina al mondo delle auto elettriche si chiede come funzioni esattamente questo motore. Il cuore del movimento è una batteria agli ioni di litio. Queste batterie sono tra le più diffuse in molti ambiti, dall’elettronica di consumo fino al mercato automobilistico. Il motivo è da ricercare nelle loro caratteristiche: sono molto longeve, e in un piccolo spazio consentono di accumulare una notevole quantità di energia.

Ciò significa che per mettere in movimento queste vetture non servono né la benzina né il diesel. Il motore ha una struttura completamente diversa e sono del tutto assenti diverse parti, come ad esempio le candele. Per questo la manutenzione ordinaria di solito ha un costo più basso.

Dentro a queste auto non avviene nessun tipo di combustione, e ciò rende i loro motori decisamente molto silenziosi.

L’autonomia della batteria

Molti si chiedono quale sia la reale autonomia delle auto elettriche. Non esiste un vero e proprio standard, perché molto dipende sia dal motore che dalla capacità della batteria installata all’interno del veicolo.

Lo sviluppo tecnologico degli ultimi anni ha permesso di rendere disponibili sul mercato modelli in grado di percorrere diverse centinaia di chilometri con una sola carica. Questo valore normalmente è indicato già all’interno della scheda tecnica.

La ricarica della batteria elettrica

La batteria elettrica deve essere ricaricata, e esistono diversi sistemi per farlo. Chi ha un box auto può collegare in pochi secondi la macchina alla presa della corrente, usando un semplice cavo. Se siete in viaggio vi consigliamo di portare con voi un cavo di scorta, così da poterlo usare ovunque sia possibile, come ad esempio nel parcheggio di un hotel.

Per rendere questa carica più rapida si può installare uno strumento chiamato wallbox. Si collega direttamente all’impianto elettrico e riesce a erogare una maggiore quantità di energia in un minor lasso di tempo, aiutandoci a ricaricare più velocemente l’auto.

Novità sulle nostre strade

La diffusione delle auto elettriche ha avuto un effetto sul panorama delle nostre strade. In molte località, anche in quelle più periferiche, hanno fatto la loro comparsa delle vere e proprie postazioni per la ricarica, facilmente riconoscibili tramite le famose colonnine. Queste postazioni garantiscono una ricarica estremamente rapida, permettendo di ottenere una buona percentuale della carica in pochi minuti.

Si possono usare delle app per smartphone per trovare tutte le postazioni nelle vicinanze.

Esenzioni e vantaggi

Acquistando una macchina 100% elettrica si può accedere a diversi vantaggi. Un esempio riguarda la possibilità di parcheggiare gratuitamente sui posti blu. Molti comuni hanno emanato norme di questo tipo, e vi consigliamo di controllare presso gli enti locali per saperne di più.

Un’altra forma di esenzione riguarda il pagamento del bollo auto. Per i primi cinque anni dall’immatricolazione i proprietari di queste innovative vetture non pagano tale tassa. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito di ACI.