Friggitrici ad aria: di tendenza ed economiche

194

La friggitrice ad aria è diventata in breve tempo un elettrodomestico immancabile nelle case degli italiani. Si tratta di un valido supporto a uno stile di vita sano: in pochi minuti possiamo gustare un cibo cotto senza l'utilizzo di olio per la frittura. È un modo di cucinare più sano, veloce ed economico in quanto evitiamo totalmente l'acquisto di litri di olio e un dispendio eccessivo di gas o corrente elettrica tipici delle tempistiche di cottura della frittura tradizionale. Vediamo come possiamo sfruttare al massimo le potenzialità di questo nuovo strumento.

Come funziona la friggitrice ad aria?

Mentre per la normale frittura degli alimenti è indispensabile l'olio, il quale frigge il cibo una volta giunto a temperatura ottimale, per la friggitrice ad aria il vettore di calore che cuoce l'alimento è appunto, l'aria. Il punto centrale del discorso sulla frittura degli alimenti è che non friggiamo una zucchina semplicemente perché stiamo utilizzando dell'olio, la friggiamo perché l'olio sfrutta il raggiungimento di una temperatura elevata.
L'aria sfruttata da questo elettrodomestico viene fatta circolare al suo interno a una velocità elevata in modo tale da simulare il processo di riscaldamento dell'olio, raggiungendo la temperatura massima di circa 200°.In questo modo i cibi mantengono una croccantezza esterna e una morbidezza all'interno.

Come scegliere la friggitrice ad aria che fa per noi

Con il tempo questo elettrodomestico è stato perfezionato per venire incontro alle più disparate esigenze dei consumatori. Essendo un elettrodomestico spesso esposto sui ripiani delle cucine delle nostre case viene curato anche nel suo design esteriore.

Ovviamente le friggitrici ad aria che troviamo in commercio sono di varie dimensioni in quanto il cestello può essere più o meno capiente per venire incontro alle famiglie più o meno numerose; per avere un’idea delle varie tipologie di friggitrici in base alle esigenze di capienza vi consigliamo di consultare il sito www.friggitriciariascontate.it.

Altre differenze riscontrabili tra una tipologia e l'altra sono le seguenti:

  • L'opzione di una temperatura regolabile, in modo tale da scegliere il grado di croccantezza da far raggiungere all'alimento in cottura.
  • I tempi di riscaldamento: significa che il tempo di preriscaldamento (come accade alla cottura con il forno) è diverso e dipende dalla potenza della friggitrice che scegliamo di acquistare. È certamente più utile scegliere una friggitrice che si scalda in pochi minuti, non più di tre. Troviamo i tempi di riscaldamento nella descrizione del prodotto come facilmente riscontrabile su https://www.friggitriciariascontate.it, sul sito web troviamo dettagli accurati su friggitrici ad aria in rapporto qualità – prezzo.
  • Timer e temperatura massima: come dicevamo la temperatura massima ideale è 200° mentre il timer non lo troviamo in tutti i modelli, dobbiamo capire se per noi è indispensabile o meno.

Consigli per l'uso della friggitrice ad aria

Sul web troviamo vari consigli su come utilizzare al meglio la friggitrice ad aria, un quesito fondamentale: devo accendere la cappa mentre è in azione? Ebbene si, è consigliato il posizionamento postazione fornello della cucina in modo tale da azionare la cappa perché nonostante utilizzi l'aria per la cottura è meglio evitare il diffondersi di odori per casa.

Nonostante la friggitrice ad aria possa essere utilizzata per la cottura di tutti gli alimenti, la cottura sarà ottimale nel caso in cui si vogliano cucinare alimenti che hanno necessità di un calore secco e quindi non adatti a un calore umido come nel caso di bollitura e brasatura. Possono essere cotti anche gli alimenti surgelati e pre-fritti come le classiche patatine in busta pronte da cuocere.
Può inoltre sostituire anche la cottura del forno e preparare ottime torte salate, verdure e carne.
La cottura dei dolci è possibile con la friggitrice ad aria? Si preparano degli ottimi dolci, molti modelli hanno una funzione apposita per cui può risultare un ottimo sostituto del forno in tutto e per tutto.