Alito cattivo: con una dieta è possibile contrastarlo

51
Alito Cattivo

L’alitosi è l’emissione di cattivo odore dal cavo orale, un disturbo che può avere, molto spesso, ripercussioni sia a livello psicologico e sia a livello sociale. Con una dieta è, però, possibile contrastarlo.

L’alitosi, nota anche come bromopnea, è una patologia che può colpire soggetti di qualsiasi età. Le cause sono molte:

  • scarsa idratazione della mucosa orale;
  • infezioni della bocca come ad esempio carie, parodontiti e gengiviti;
  • patologie quali gastrite, colite, reflusso gastroesofageo ed ernia iatale;
  • malattie metaboliche quali il diabete e le disfunzioni sia renali e sia epatiche;
  • affezioni delle vie respiratorie;
  • cattiva pulizia dei denti.

Una causa, anche se secondaria, che provoca l’alitosi è l’alimentazione. Esistono, infatti, sulle nostre tavole cibi che già in origine hanno un cattivo odore mentre altri cibi portano alla formazione di cariche batteriche nel momento, soprattutto, in cui i loro depositi non vengono eliminati adeguatamente dagli spazi interdentali e dalla lingua. Esistono ad ogni modo dei rimedi naturali all’alitosi.

Una dieta, però, potrebbe contrastare questa spiacevole e fastidiosa patologia. Andiamo a vedere quali sono gli alimenti da evitare in assoluto. In primis gli alimenti che contengono elevate quantità di zuccheri, solforati e grassi e quindi dolci, cioccolatini, caramelle, biscotti, dolci in genere, succhi di frutta, bevande zuccherate a base di cola, croccanti, dolci e bibite contenti caramello. Se vengono consumati e non vengono rimossi con l’accurata pulizia dentale vanno a generare cariche batteriologiche.

In seconda posizione troviamo gli alimenti con un sostanzioso contenuto di zolfo, quali Aglio, cipolla, porri, peperoni, spezie, uova, molluschi, cavoli e crostacei. Da evitare anche i condimenti grassi quali burro, strutto e margarina in quanto provocano un rallentamento della digestione.

Importante soprattutto per i giovani, evitare il consumo di bevande alcoliche e superalcoliche in quanto hanno la capacità di diffondersi rapidamente nella circolazione e nei polmoni per poi liberarsi attraverso il respiro. Ed infine, sempre da evitare anche le carni grasse e affumicate. Ma non solo anche il latte, i formaggi stagionati ed alcuni tipi di pesce. I residui di questi alimenti se non rimossi bene dai denti possono sprigionare gas sulfurei.

Da sottolineare che anche il digiuno e le cattive abitudini alimentari , come ad esempio mangiare molto o digiunare a lungo, provocano un alito sgradevole. La masticazione aiuta a portare via le cellule morte presenti nella bocca: nel caso del digiuno, queste cellule non vengono asportate e formano un sottile strato maleodorante.

Se questi alimenti sono da evitare, ci sono comunque molti alimenti che invece portano giovamento a chi soffre di alito cattivo. I cibi ricchi di acqua, ad esempio, sono molto consigliati in quanto stimolano la produzione della saliva ed inoltre svolgono anche un autentico e potente effetto rinfrescante. Questi alimenti li possiamo trovare comodamente anche sulle nostre tavole: sedano, zucchine, uva, carote, cetrioli, limone per fare alcuni esempi.

Molti non lo sanno ma anche le erbe aromatiche come ad esempio il rosmarino, la salvia, la menta, il timo, il basilico ed il prezzemolo sono un ottimo antidoto all’alitosi in quanto posseggono virtù antisettiche. Fondamentale importanza la rivestono anche le tisane a base di erbe quali l’anice, la melissa, i semi di finocchio, il coriandolo ed il cardamono. Un altro alimento importante è lo yogurt, soprattutto se magro e bianco, che aiuta a mantenere l’ottimale stato della flora intestinale.

Da premettere che alla dieta bilanciata deve essere accompagnato anche uno stile di vita sano. Ciò significa che è da evitare assolutamente il fumo ed il tabacco che rovinano i denti e causano l’alito cattivo. E’ inoltre, importante un’accurata e maliziosa pulizia orale quotidiana con lo spazzolino, il filo interdentale e lo scovolino. I collutori aiutano ma devono comunque essere usati moderatamente. Se ci si trova fuori casa e non si ha lo spazzolino a portata di mano si può masticare gomme allo xilitolo che danno una sensazione piacevole di alito fresco. Così come anche l’eucalipto ed il mentolo che conferiscono alla bocca freschezza e pulizia.