Il Convitto Cutelli da salvare
di Matteo Iannitti*
È uno dei simboli di Catania, ha uno dei cortili più belli d'Italia, eppure può contare solo su aule fatiscenti e servizi a quota zero. Pubblichiamo un appello.
CAMPAGNA DI RIQUALIFICAZIONE DEL CONVITTO CUTELLI PROMOSSA DAL COLLETTIVO CONVITTO CUTELLI

Aiutateci a dare una svolta al Convitto

È uno dei simboli di Catania, ha uno dei cortili più belli d'Italia e del mondo, chiunque conosce Catania lo conosce. Il Convitto Cutelli, già "collegio dei nobili" tuttavia dietro la maschera del monumento nasconde una verità vergognosa, fatta di disinteresse, promesse mai mantenute e una grande incapacità o voglia di non fare. E così a noi studenti del Liceo Europeo non resta che appellarci alla cittadinanza per far risorgere questo Istituto dimenticato.

Il Convitto Cutelli ha al suo interno la scuola media, la scuola elementare e il Liceo Europeo che come non tutti sanno è un programma sperimentale che unisce Liceo Classico, Scientifico e Linguistico e che prevede un corso di studi di 42 ore settimanali articolate tra mattina e pomeriggio.

Tutto questo potrà sembrare entusiasmante ma non è proprio così; affianco alle piccole pietre che compongono il cortile famoso in tutto il mondo convivono aule fatiscenti, bagni malmessi, servizi limitatissimi o assenti, la democrazia violata da un consiglio d'Istituto inesistente e un prezzo troppo salato da pagare per accedere a un servizio mensa che (anche se buono) non è accettabile rispetto a una retta di 433 euro a bimestre impegnata solo appunto per il cibo, il Convitto è infatti totalmente statale e non esistono dipendenti privati.

E la didattica? Forse era proprio la didattica che una volta colmava i vuoti causati dalla cattiva gestione, ma oggi pure quella si è adeguata al Convitto e i validissimi professori non possono più dare il loro meglio a classi accorpate per mancanza di alunni dunque troppo numerose per qualsiasi attività straordinaria o di approfondimento.

Dunque quello che forse non è mai stato ma è potenzialmente il più bel Liceo di Catania è condannato a morte. Una morte lenta e (per noi) dolorosa già iniziata con lo spopolamento e con le voci ( come considerarle sbagliate) che definiscono il Convitto male gestito, troppo caro, in pratica inutile in una società che non ha più voglia di cultura, in una popolazione che non ha più soldi.

L'appello che ci auguriamo venga recepito dalle Istituzioni e dalla popolazione è il seguente: aiutateci a far rinascere questo stupendo Istituto, non imponeteci gli accorpamenti, non boicottate la scuola a causa del costo ma aiutateci a diminuirlo o addirittura ad abolire questa pesante retta, aiutateci a regalare agli studenti di oggi e di domani un'Istituzione scolastica alternativa condannata da dirigenti troppo impegnati con le loro burocratiche imprese a una morte certa, aiutateci a migliorare insieme il Convitto per concedergli una svolta che però non necessita di chi del Convitto è stato il carnefice.

rappresentante d'Istituto del Liceo classico europeo annesso al Convitto Cutelli*

24/09/2004
Gerenza | Scriveteci | Sostieni il dito | Pubblicità
ildito.it - associazione Athena (p.iva 03944360878)