Navarria: "Il Sindaco prenda atto dei propri fallimenti"
di redazione
In risposta alla replica di Stancanelli rispetto alla proposta di Enzo Bianco per una soluzione praticabile, definitiva e di rilancio per la Catania Multiservizi, il consigliere Francesco Navarria fa ulteriore chiarezza sullo stato delle cose

"Il sindaco continua a non prendere atto dei propri fallimenti. E la gestione della Multiservizi è tra i peggiori che questa amministrazione ha compiuto. Una gestione per nulla efficiente a causa di un management inadeguato, scelto da Stancanelli tra i soliti ex consiglieri ed assessori non più eletti.
Altro esempio di mala amministrazione è che pochi mesi fa Multiservizi aveva dato l'avvio alla stabilizzazione di 30 dipendenti a tempo indeterminato, attraverso l'attestazione che la società era sana e non si sarebbe violato il patto di stabilità. Contemporaneamente, però, il sindaco annunciava il rischio fallimento. E pochi giorni fa ne ha approvato la privatizzazione. Peggio di come sia stata gestita la Multiservizi non esiste.
Stancanelli non ha neanche compreso il senso della proposta del Sen. Bianco che non voleva certo prendere ad esempio la gestione della Gesip, ma suggeriva la soluzione di cui si è discusso a Palermo proprio per il superamento della crisi Gesip. La proposta di creare un consorzio, che potrebbe essere adottata a Catania, è una strada percorribile che offre molti vantaggi. Invece di fare repliche astiose Stancanelli dovrebbe entrare nel merito dei suggerimenti che gli vengono dati, indipendentemente da dove arrivino. Per il risanamento di Catania e la tutela dei lavoratori Multiservizi e delle altre partecipate, serve ben altro che l'improvvisazione di questa giunta".
 
Francesco Navarria - Presidente della Commissione Partecipate

 



11/12/2012
Gerenza | Scriveteci | Sostieni il dito | PubblicitĂ 
ildito.it - associazione Athena (p.iva 03944360878)