Comune di Catania, l'Amministrazione Stancanelli "dimentica" di fare ricorso e dovrà pagare 22 Milioni di Euro per una condanna del 2010
Riceviamo dal Gruppo Consiliare del PD al Comune di Catania, un comunicato sulla incredibile vicenda che dimostra quanta approssimazione ed incompetenza ci sia dietro la gestione del Comune e di come le Amministrazioni Scapagnini e Stancanelli abbiano fatto a gara per distinguersi nelle negligenze.

"Come al solito e tanto per non farsi mancare nulla, l’Amministrazione Stancanelli ne ha combinata un’altra delle sue; il Sindaco, riguardo la sentenza che ha condannato il Comune al pagamento di 22 milioni di euro,  invoca l'unita delle forze politiche ma poi cerca di scaricare le sue responsabilità sul passato. La verità, però, é scritta palesemente sulla sentenza. La condanna é arrivata le 2010, ben due anni fa. In questo periodo, incomprensibilmente, la notizia non solo non é stata divulgata, ma soprattutto il Comune non ha opposto ricorso e oggi i termini son scaduti. Una vicenda che si sarebbe potuta concludere con una leggera ammenda causerà un danno economico pesantissimo. 

Non si capisce  come mai l’Amministrazione Stancanelli non abbia saputo niente ,nei quattro anni e mezzo dall’insediamento,di questa “bomba debitoria” dato che la causa è iniziata durante la sindaca tura Scapagnini e le conclusioni dei legali risultano inserite  in verbale il 16-06-2010.

Né si comprendono i motivi per cui soltanto adesso si è deciso di rendere pubblica tale sentenza, quando il deposito della stessa è avvenuto già da quasi due anni e di esso si è dato subito notizia all’Avvocatura comunale da parte della cancelleria del Giudice.

E’ chiaro che la mancanza della tempestiva predisposizione della delibera di debito fuori bilancio connota una grave omissione dell’Amministrazione,che doveva immediatamente contabilizzare il debito e trovare le risorse necessarie per farvi  fronte.

L’Amministrazione Stancanelli, dunque, di fronte ad una sentenza così gravida di conseguenze negative per il nostro Comune (restituzione degli alloggi e risarcimento danni) non ha ritenuto di presentare apposito e specifico appello negando ogni possibile rivisitazione in melius del fatto oggetto del giudizio e assumendosi una responsabilità rilevante di fronte alla città.

Il Gruppo del PD chiede al Sindaco di riferire al più presto in Consiglio sui motivi che hanno spinto l’Amministrazione a non registrare una così rilevante somma come debito fuori bilancio nel momento in cui è sorto (dicembre 2010)  ed i motivi che hanno spinto l’Amministrazione Stancanelli a non interporre appello a tale sentenza .

Il Gruppo del PD ha già chiesto agli appositi uffici l’invio di tutta la documentazione relativa a tale debito ed anche in esito alle risposte pervenute si riserva di inoltrare specifiche richieste alla Magistratura contabile in ordine alle eventuali responsabilità per danno erariale posto in essere da parte di amministratori e/o dirigenti e funzionari dell’Ente".

 



07/11/2012
Gerenza | Scriveteci | Sostieni il dito | PubblicitĂ 
ildito.it - associazione Athena (p.iva 03944360878)