Una bufala
di Anna Cardo
La notizia che Bersani candida Berretta non c'è e non c'è mai stata. Nonostante il corto circuito della rete di questa mattina. Una di quelle notizie mistiche nate da una sorta di telefono senza fili che, partendo da una affermazione in un contesto, l'ha fatta diventare tutt'altra cosa. Una bufala appunto

La notizia non c'è. Non esiste, non c'è mai stata. Bersani non candida Berretta alla poltrona di sindaco di Catania. E' una di quelle notizie mistiche che nascono nella mistica della venuta del segretario del PD giustamente a Catania, per sostenere Crocetta, candidato alla presidenza della Regione. Si sa come funziona in questi casi, nella ressa di devoti, curiosi e giornalisti piovono domande e si intercettanto risposte. E poi nel gioco del telefono senza fili viene fuori alla fine una notizia completamente storpiata (volontariamente o per leggerezza?) che qualcuno sogna uscisse davvero dalle labbra di Bersani. E qualcuno forse in buona fede, magari finisce col crederci davvero mischiando un po' di cose, una presa da lì, un'altra da là, pescate da tablet e sms, rilavorate, passate di bocca in bocca. "L'ha detto, l'ha detto!". E invece Bersani non aveva detto niente, ha predicato come sempre equilibrio da saggio politico qual è. E non avrebbe potuto dirlo.

Le amministrative di Catania non sono l'argomento di ieri. E il pensiero del segretario è quello riportato correttamente da Andrea Lodato nel pezzo di oggi su La Sicilia (l'unico che l'aveva intervistato davvero). Equilibrio, i giovani sì, ci sono già nel partito, ma ci sono esperienze ed autorevolezza, tutte risorse da mettere in campo. E' il discorso che va di moda in questi giorni. Renzi vs Bersani. E le amministrative di Catania che z'azzeccano? Un'altra domanda, un altro discorso.

D'altronde, il segretario lo sa bene che la benzina fuori dal buco del serbatoio non si può versare, per usare una metafora alla Bersani-figlio-di-benzinaio. Per cui la macchina delle amministrative di Catania necessita di scelte che consentanto al centrosinistra di riprendere la guida della città davvero, di vincere la sfida, non di mere testimonianze.

Certo nessuno nel PD, speriamo, dopo Milano, Napoli, Genova, Cagliari e Palermo vuole aggiungere anche Catania.

 



18/10/2012
Gerenza | Scriveteci | Sostieni il dito | PubblicitĂ 
ildito.it - associazione Athena (p.iva 03944360878)