Chiusura Fontanarossa,
interrogazione urgente
per utilizzare Sigonella
I senatori del PD Anna Finocchiaro ed Enzo Bianco hanno presentato oggi in Senato una interrogazione urgente ai ministri dello Sviluppo Economico, Passera e della Difesa, Di Paola
LEGGI ANCHE: «Chiusura Fontanarossa, spiragli per l'utilizzo di Sigonella» 

I senatori del PD Anna Finocchiaro ed Enzo Bianco hanno presentato oggi in Senato una interrogazione urgente ai ministri dello Sviluppo Economico, Passera e della Difesa, Di Paola per chiedere di "adottare al più presto le iniziative necessarie per consentire l'utilizzo dell'aerostazione militare di Sigonella ai voli civili da e per Catania per il tempo necessario ad ultimare i lavori di rifacimento della pista di Fontanarossa, al fine di evitare che la Sicilia orientale resti priva di uno scalo aeroportuale operativo per un mese con le inevitabili difficoltà e disagi che ne deriverebbero ed i gravi danni all'economia dell'Isola, in particolare nei settori turistico ed industriale".

«Stiamo facendo il massimo affinché mezza Sicilia non rimanga isolata per oltre un mese - spiega il senatore Enzo Bianco -. L'interrogazione può essere utile a spingere ulteriormente su vertici della Difesa. Data l'impossibilità di utilizzare l'aeroporto di Comiso a breve termine, l'apertura di Sigonella ai voli civili è l'unica soluzione che resta per evitare enormi disagi ai siciliani e ai turisti. Siamo convinti che, se c'è la volontà, le problematiche di origine tecnico-militare possano essere superate».

Ecco il testo integrale dell'interrogazione:


INTERROGAZIONE URGENTE
ai sensi dell'articolo 151 del Regolamento del Senato

Ai Ministri dello Sviluppo Economico e della Difesa

Premesso che:

l'aeroporto internazionale di Catania Fontanarossa dovrebbe chiudere dal 5 novembre al 5 dicembre 2012 per i lavori di rifacimento della pista, non procrastinabili poiché l'aeroporto sorge su un terreno argilloso, ricco di falde acquifere;

la chiusura dell'aeroporto, sesto aeroporto d'Italia per traffico passeggeri e primo del Mezzogiorno, rischia di creare enormi disagi ai passeggeri poiché a tutt'oggi non è stata data dalle competenti autorità la disponibilità all'utilizzo delle piste di Sigonella, vicina aerostazione militare;

le uniche soluzioni alternative sono rappresentate dagli aeroporti di Palermo e Reggio Calabria con gli evidenti disagi che ne deriverebbero per i cittadini in termini di prolungamento della durata del viaggio e delle distanze necessarie a raggiungere Catania;

si chiede ai Ministri in indirizzo di adottare al più presto le iniziative necessarie per consentire l'utilizzo dell'aerostazione militare di Sigonella ai voli civili da e per Catania per il tempo necessario ad ultimare i lavori di rifacimento della pista di Fontanarossa, al fine di evitare che la Sicilia orientale resti priva di uno scalo aeroportuale operativo per un mese con le inevitabili difficoltà e disagi che ne deriverebbero ed i gravi danni all'economia dell'Isola, in particolare nei settori turistico ed industriale.

FINOCCHIARO
BIANCO

 



13/09/2012
Gerenza | Scriveteci | Sostieni il dito | PubblicitĂ 
ildito.it - associazione Athena (p.iva 03944360878)